Come funziona e cos'è il Forex

Come funziona e cos'è il Forex

Forex : come funziona? E' la domanda più frequente che si pongono gli italiani che intendono individuare nuove soluzioni di investimento. 

Il Forex Trading presenta dei vantaggi ed espone a rischi di mercato. Investire nel mercato valutario non è poi così complesso ma è bene sapere cos'è il Forex prima di iniziare le negoziazioni. Guadagnare speculando sulle coppie di divise è possibile a fronte della conoscenza delle regole teoriche e pratiche del del Forex trading online.

Il Forex: le origini

Il Foreign exchange market è noto come Forex (FX) ed ingloba gli scambi effettuati da banche, istituti centrali nazionali, speculatori, società ed istituzioni. I trader retail occupano una minima quota del mercato delle valute. Essi accedono mediante intermediari siano essi broker o banche.

L'anno di nascita del Forex è il 1971 quando i tassi di cambio iniziarono a fluttuare. Prima di questa data era in vigore il Bretton Woods Agreement che rendeva impossibile la speculazione degli investitori. Era cioè in vigore un tasso di cambio tra tutte le valute ed il dollaro e un tasso di cambio tra la moneta statunitense e l'oro a 35 dollari per oncia. Era in vigore cioè il gold exchange standard dove l'oro era alla base di ciascuna valuta. Dopo la seconda guerra mondiale ad integrare il sistema aureo intervenne il Bretton Woods Agreement per impedire alle Nazioni di svalutare la propria divisa oltre il 10%. Dal 1971 il dollaro statunitense non si convertì in oro e 2 anni più tardi le monete nazionali furono libere di fluttuare.




 Comprare Oro  I migliori Broker in Italia 2017  Guadagnare con Get My Ads
 Trading Online automatico  Quotazioni Apple  Broker Citadel
 Helicopter money  Investire in Opere Pubbliche  Cosa sono le opzioni binarie
Come funziona e cos'è il Forex

Il decennio successivo vide protagonisti i computer. Tramite la nuova tecnologia gli scambi si ampliarono senza vincoli di tempo e orari. Si iniziarono a negoziare milioni di dollari, sterline, yen. Nacque il moderno Forex. Gli apparati elettronici allargarono la base degli investitori facendo entrare i piccoli trader nelle trattative mediante i broker.

La creazione del mercato europeo ha impresso un'ulteriore svolta. Al posto di tante monete nazionali del Vecchio Continente, il dollaro ha iniziato a confrontarsi con l'euro e Londra ha assunto un peso maggiore.

I market maker hanno diviso le loro unità inter-bank garantendo ai piccoli investitori l'occasione di comprare e vendere un numero qualsiasi di unità più piccole (lots).

Il Forex: come funziona

I grandi gruppi bancari multinazionali forniscono al mercato i prezzi bid (acquisto) e ask (vendita). Il bid/ask spread consiste nella differenza tra i prezzi alla quale un istituto bancario o un market maker vuole vendere (ask o offer) ed il prezzo al quale un market maker è intenzionato ad acquistare (bid) da un cliente wholesale. Lo spread è piccolo per coppie di valute più scambiate. I prezzi spot dei market makers differiscono, ma tra EUR/USD non superano di solito i 5 pip (0,0005).

Vi sono diversi strumenti finanziari per operare nel mercato Forex. Elenchiamo quelli più comuni e diffusi.

Forward transaction

Si usa per fare fronte al rischio di cambio. Il capitale non viene scambiato sino ad una data futura prestabilita. Acquirente e venditore fissano un tasso di cambio in una data futura e la transazione viene effettuata solo in quel momento e alle condizioni prestabilite. La durata del Forward transaction può consistere in giorni, mesi o anni.

Futures

Si tratta di operazioni forward con importi e scadenze standard. I Futures vengono negoziati in un mercato a loro dedicato. La durata media del contratto è trimestrale.

Swap

Il forward più comune è lo swap su valute. Si concorda lo scambio di valute per un periodo di tempo e si concorda di invertire la transazione in una data futura. Gli swap non sono contratti standard. Non sono negoziati in un mercato.

Spot

Nel trade in questione lo scambio ha una scadenza di 2 giorni molto breve in confronto ai Futures contracts che si aggirano su 3 mesi. La transazione è “diretta” tra 2 valute, ha la durata più breve, e attiene denaro liquido più che un contratto.

Forex: strategie di trading

Chi opera nel mercato valutario mette in campo strategie differenti in base alle proprie caratteristiche e agli obiettivi.

Scalping

Consiste nell'usare ordini istantanei e volumi molto elevati. Si mira a realizzare il guadagno scalpando pochi pips per volta. Serve incrementare i volumi per conseguire profitti interessanti.

Violazione di prezzo

Si pratica piazzando ordini in prossimità dei supporti e delle resistenze per guadagnare da eventuali rotture. Si tratta di una tecnica molto usata ma va abbinata allo stop loss per limitare perdite in presenza di errori.

Price Action

Si analizza il trend del prezzo in un periodo di tempo. La Price Action si focalizza su dei pattern che prevedono l'azione del prezzo in futuro. L'analisi dei grafici è alla base di questo sistema di trading.

Trading News

Si tratta di condurre negoziazioni sulla base di informazioni in grado di influire sul mercato e di generare una grande volatilità con elevati sbalzi di mercato. Il trading news va fatto individuando le fonti migliori in grado di fornire notizie significative con largo anticipo.

Trend Trading

Si rintraccia il trend di mercato e si pratica il trading direzionale. Si investe seguendo il trend in quella direzione (acquisto o vendita). L'analisi fondamentale del mercato di riferimento è essenziale per riuscire ad individuare il trend principale da seguire.

Nessun commento:

Posta un commento